TatamiDo


Vai ai contenuti

la normativa sugli spray OC

pubblicazioni

DA GENNAIO 2012 FINALMENTE LEGALI !

Nel Luglio 2009 il c.d. “pacchetto sicurezza” colmava il vuoto legislativo riguardante gli spray OC con la seguente norma.

L. 15.7.2009 n.94
Art. 3 comma 32
Il Ministro dell'Interno con regolamento da emanare nel termine di sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, di concerto con il Ministro del Lavoro, della salute e delle politiche sociali, definisce le caratteristiche tecniche degli strumenti di autodifesa, di cui all'art. 2, terzo comma, della Legge 18 Aprile 1975 n.110, che nebulizzano un principio attivo naturale a base di oleoresin capsicum e che non abbiano l'attitudine a recare offesa alla persona.


Purtroppo l’art. 3 comma 32 della Legge 94/2009 è rimasto lettera morta fino a Maggio 2011 quando finalmente (!!) sono state definite le caratteristiche tecniche degli spray OC con il Decreto Ministeriale 12.5.2011 n.109 che, nella parte di nostro specifico interesse, così recita:

D.M. 12 maggio 2011, n. 103
Regolamento concernente la definizione delle caratteristiche tecniche degli strumenti di autodifesa che nebulizzano un principio attivo naturale a base di Oleoresin Capsicum e che non abbiano attitudine a recare offesa alla persona, in attuazione dell' articolo 3, comma 32, della legge n. 94/2009. Pubblicato nella Gazz. Uff. 8 luglio 2011, n. 157.

Art. 1
1. Gli strumenti di autodifesa di cui all'articolo 2, comma 3, della legge 18 aprile 1975, n. 110, in grado di nebulizzare una miscela irritante a base di oleoresin capsicum e che non hanno attitudine a recare offesa alle persone, devono avere le seguenti caratteristiche:
a) contenere una miscela non superiore a 20 ml;
b) contenere una percentuale di oleoresin capsicum disciolto non superiore al 10 per cento, con una concentrazione massima di capsaicina e capsaicinoidi totali pari al 2,5 per cento;
c) la miscela erogata dal prodotto non deve contenere sostanze infiammabili, corrosive, tossiche, cancerogene o aggressivi chimici;
d) essere sigillati all'atto della vendita e muniti di un sistema di sicurezza contro l'attivazione accidentale;
e) avere una gittata utile non superiore a tre metri.
2. Tutti gli strumenti di autodifesa di seguito denominati prodotti non conformi alle caratteristiche tecniche di cui al comma 1 rimangono disciplinati dalla normativa in materia di armi.

Art. 2
1. Sui prodotti di cui all'articolo 1 importati o immessi sul territorio nazionale devono essere riportate, in lingua italiana visibile e leggibile, le seguenti indicazioni:
a) denominazione legale o merceologica del prodotto;
b) divieto di vendita ai minori degli anni 16.
2. La confezione dei prodotti di cui al comma 1 deve riportare:
a) nome o ragione sociale o marchio e la sede legale del produttore, ovvero, se prodotti all'estero, dell'importatore;
b) i materiali impiegati ed i metodi di lavorazione, la quantità di miscela e tutte le sue componenti;
c) le istruzioni, le precauzioni d'uso e l'indicazione che l'uso dei prodotti è consentito solo per sottrarsi a una minaccia o a una aggressione che ponga in pericolo la propria incolumità;
d) in etichetta, almeno il simbolo di pericolo Xi e l'avvertenza «irritante».
2. Le indicazioni di cui al comma 2, lettere a) e c), possono essere contenute in un foglio illustrativo inserito nella confezione dei prodotti.
3. Per l'etichettatura dei prodotti di cui all'articolo 1 si applicano le disposizioni contenute negli articoli 11 e 12 del decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206 che disciplina pure la sicurezza degli stessi prodotti.

Art. 3
1. Le disposizioni del presente decreto si applicano decorsi sei mesi dalla data di pubblicazione dello stesso nella Gazzetta Ufficiale. Nel predetto periodo continuano ad applicarsi le norme precedentemente vigenti.


Da Gennaio 2012 si possono pertanto acquistare, detenere e portare tutti gli spray OC aventi le caratteristiche indicate all’art. 1 comma 1 del DM n.103/2012.

E’ stato un evento inaspettato. Oramai nessuno ci sperava e si dava per lettera morta la Legge che in teoria legalizzava gli spray OC ma che di fatto rimandava il tutto all'emanazione di norme che nessuno aveva voglia di scrivere.

Ora, sebbene a caval donato non si dovrebbe guardare in bocca, permettetemi alcune considerazioni riguardanti le caratteristiche che devono avere gli spray.


contenere una miscela non superiore a 20 ml;
ma perché mai ?bombolette di 40-50 ml sono assolutamente normali, cosa diavolo potrò mai combinare con 40 ml. che non posso fare con 20 ml. ? forse questo assurdo limite ricalca per analogia la stessa contorta mentalità che in Italia impone limitazioni alla capacità dei caricatori nelle armi da sparo

contenere una percentuale di oleoresin capsicum disciolto non superiore al 10 per cento, con una concentrazione massima di capsaicina e capsaicinoidi totali pari al 2,5 per cento;
la percentuale di OC del 10% è quasi uno standard in tutto il mondo, oltre il 10% pare che si possano produrre ustioni senza peraltro aumentare il “potere d’arresto”
invece una concentrazione di capsaicin del 2,5 % è altissima, si consideri che la Defense Technology per scongiurare il pericolo di schock anafilattico adotta concentrazioni dello 0,33%…. ridicole, certamente, ma gli ottimi Sabre e (credo) i prodotti ASP (tipo Key Defender) hanno concentrazioni dell’1,33% (in ogni caso meglio abbondare ….)


la miscela erogata dal prodotto non deve contenere sostanze infiammabili, corrosive, tossiche, cancerogene o aggressivi chimici;
sacrosanto, nulla da dire

essere sigillati all'atto della vendita e muniti di un sistema di sicurezza contro l'attivazione accidentale;
sul tipo di sicura era l’occasione per spendere qualche parola in più, ce ne sono in circolazione di ridicole e altre che rendono la bomboletta non facilmente utilizzabile al momento del bisogno

avere una gittata utile non superiore a tre metri.
probabilmente la logica è che se spruzzi oltre i 3 mt non ti stai difendendo, come dire che se spari a qualcuno oltre 6-7 metri forse è omicidio …. ha un suo senso e alla fin fine c’è di peggio in materia di difesa (purtroppo)


Con l’occasione vi annuncio che è in lavorazione una nuova versione del libro “Auto-Difesa e Spray al Capsicum” con molte novità anche sotto il profilo tecnico.



http://www.tatamido.it/myweb.html


HOME | Arti Marziali | pubblicazioni | Shiatsu | varie | altro | Blog ! | contatti | Mappa del sito

Cerca

Torna ai contenuti | Torna al menu